Serie A: Conferme e cambi in panchina in vista della prossima stagione

08 giugno 2022 16:30:50 CET
Luciano Spalletti, tecnico del Napoli.

Con la chiusura della Serie A 2021/22 arrivano le prime conferme e i cambi in panchina in vista della prossima stagione.

Nessun cambiamento per le squadre che hanno concluso il campionato tra le prime quattro posizioni, riconfermato quindi Stefano Pioli alla guida del Milan, Luciano Spalletti al Napoli, Massimiliano Allegri alla guida della Juventus e Simone Inzaghi sulla panchina dell'Inter. Il tecnico piacentino incontrerà nei prossimi giorni la dirigenza del club nerazzurro per firmare il rinnovo del contratto fino al 2024. La squadra di Inzaghi è determinata a partire subito forte per inserirsi fin dall'inizio nella lotta al titolo nazionale e disputare una Champions League da protagonista. La vittoria della Serie A 2022/23 da parte dell'Inter è quotata a 2.87, a 3.25 è proposto il successo finale del Milan campione d'Italia in carica, a 3.00 è in lavagna la vittoria dello scudetto da parte della Juventus.

Confermati anche Maurizio Sarri alla guida della Lazio e Gian Piero Gasperini sulla panchina dell'Atalanta. La Roma riparte da José Mourinho, diventato una certezza oltre che un punto di riferimento per il club giallorosso dopo l'ottima stagione appena conclusa. 
I cambi in panchina ci saranno invece a Verona, Empoli, Udine, Spezia e Cremona, con il club lombardo che ha deciso di affrontare la nuova avventura in massima serie affidandosi alla guida di Massimiliano Alvini.

Il Verona riparte da Gabriele Cioffi

Dopo il percorso straordinario fatto alla guida degli Scaligeri, Igor Tudor non è riuscito a trovare l'accordo per il rinnovo con la squadra veneta. I piani del tecnico croato sembrano differire da quelli del presidente del Verona Maurizio Setti e al momento nel futuro di Tudor c'è il Galatasaray. La dirigenza del club gialloblù ha già individuato il suo sostituto, il nuovo tecnico degli Scaligeri sarà Gabriele Cioffi, che dopo aver guidato i friulani alla salvezza nell'edizione della Serie A da poco conclusa, ha lasciato la guida dell'Udinese.

Articoli Correlati Serie A

Serie A: Juventus, l'obiettivo è tornare a vincere

Serie A: Il Mondiale in Qatar a Novembre influenzerà le strategie dei club?

Serie A: Movimenti di mercato in casa Milan e Inter

Serie A: Movimenti di mercato in casa Juve e Roma

A Udine si riparte da Sottil

Il club friulano ha deciso di ripartire da Andrea Sottil, il tecnico piemontese si è legato all'Udinese fino al 30 giugno 2023 con opzione di rinnovo per la stagione successiva. Si tratta di un ritorno per l'ex difensore, che ha giocato tra le fila dell'Udinese per quattro stagioni, dal 1999 al 2003, collezionando 115 presenze e realizzando sette gol tra Serie A, Coppa Italia, Coppa Uefa e Coppa Intertoto, contribuendo alla vittoria di quest'ultima, oltre che a due qualificazioni dei friulani in Europa.
L'arrivo di Sottil alla guida dell'Udinese è stato annunciato tramite un comunicato ufficiale del club friulano, che ha anche postato una nota su Twitter per accoglierlo: "Bentornato Andrea! Da calciatore hai difeso i nostri colori, siamo felicissimi di riaccoglierti nella famiglia bianconera. Buon lavoro Mister!".

Sottil è reduce dal biennio trascorso alla guida dell'Ascoli, che è riuscito a portare ad una salvezza tranquilla al termine della prima annata e poi ai playoff di Serie B nella stagione da poco conclusa.
Cresciuto da difensore nelle giovanili del Torino, Sottil ha fatto il suo esordio in Serie A con i granata per poi passare tra le fila di Fiorentina, Atalanta, Udinese, Reggina, Genoa, Catania, Rimini e Alessandria. La sua carriera da allenatore è iniziata in Lega Pro nel 2011 alla guida del Siracusa, che agli ordini di Sottil ha concluso la stagione al primo posto della classifica.
Il tecnico piemontese è poi passato alla guida del Gubbio, del Cuneo, della Paganese e di nuovo del Siracusa, club con il quale ha conquistato la promozione dalla Serie D alla Lega Pro nel 2016. Nel 2017 Sottil è stato chiamato alla guida del Livorno con il quale ha raggiunto la promozione dalla Lega Pro al campionato cadetto nel 2018, prima di approdare sulla panchina del Catania e del Pescara. La dirigenza del club friulano ha deciso di ripartire da Sottil per iniziare la stagione nel modo giusto e provare a dare continuità al percorso fatto nel campionato da poco concluso, con l'Udinese che per la prima volta dopo diverse stagioni, è riuscita a centrare una salvezza tranquilla con cinque giornate d'anticipo. Sottil non vede l'ora di iniziare la nuova avventura e ripagare la fiducia del club bianconero.

Lo Spezia cerca il sostituto di Motta

Anche lo Spezia vuole aprire un nuovo ciclo, la dirigenza del club ligure ha deciso di non rinnovare la propria fiducia a Thiago Motta, nonostante il tecnico italo-brasiliano abbia concluso la stagione alla guida delle Aquile con un'incredibile salvezza. È questione di giorni per definire i termini di chiusura del contratto che tiene legato Motta al club ligure per altre due stagioni. I nomi più accreditati per sostituirlo sono quelli di Luca Gotti, Francesco Farioli, Nenad Bjelica e Aurelio Andreazzoli, che non sarà più il tecnico dell'Empoli.

La prossima stagione, infatti, sarà Paolo Zanetti a guidare la squadra toscana, l'ex allenatore del Venezia si è legato all'Empoli per due anni con opzione di rinnovo per un'ulteriore stagione. La dirigenza del club toscano ha deciso di separare la sua strada da quella di Andreazzoli e ripartire dall'ex tecnico dei Lagunari, esonerato dal Venezia il 27 aprile scorso, dopo una serie di sconfitte che aveva portato la squadra veneta in zona retrocessione. Alla guida di Zanetti il Venezia aveva conquistato la promozione in Serie A, dopo l'ultima permanenza in massima serie nella stagione 2000/01.

Scommesse Calcio

Effettuando l'accesso, continuando a utilizzare o a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo da parte nostra di alcuni tipi di cookie per migliorare il servizio offerto. bet365 utilizza esclusivamente cookie atti a garantire un uso ottimale del sito e non quelli che potrebbero interferire con la tua privacy. Per ulteriori informazioni sul nostro utilizzo dei cookie o su come poterli disattivare o gestirne l'uso, puoi consultare la nostra Informativa sui cookie.
ll gioco è vietato ai minori, può creare dipendenza patologica e disturbi da gioco d’azzardo. Probabilità di vincita
Il sito www.bet365.it è gestito da Hillside (New Media Malta) Plc, Office 1/2373, Level G, Quantum House, 75 Abate Rigord Street, Ta’ Xbiex XBX 1120, Malta. Codice Fiscale n° 97765070152, Concessione n° 15253.
© 2001-2022 bet365. Tutti i diritti riservati.
bet365 utilizza cookie
Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie.
Gestisci cookie
Accetta
Cookie di prestazione
I cookie di prestazione migliorano l'esperienza dell'utente attraverso la raccolta anonima delle preferenze. Vengono utilizzati internamente per fornire statistiche complessive sugli utenti che visitano i nostri siti web.
Accetta
Cookie essenziali
Alcuni cookie sono necessari al funzionamento del sito e non possono essere disattivati. Tra questi:
Gestione della sessione
Gestiscono le informazioni della sessione e consentono agli utenti di navigare il sito.
Funzionalità
Contengono delle informazioni che ci permettono di memorizzare le preferenze salvate dall'utente, per es. la lingua, le tipologie di elenco, le impostazioni dei media. Sono inoltre utilizzati per agevolare l'esperienza dell'utente, per esempio evitando che visualizzi lo stesso messaggio due volte.
Prevenzione frodi
Contengono delle informazioni che ci aiutano a bloccare l'uso fraudolento del sito.
Monitoraggio
Contengono informazioni su come gli utenti sono arrivati sul sito. È per noi necessario registrare questo dato, in modo tale da retribuire equamente i nostri affiliati.