Serie A: Il Monza batte il Pisa e conquista la sua prima promozione in massima serie

31 maggio 2022 10:45:36 CET

Il Monza batte il Pisa al termine di una sfida avvincente e combattutissima e conquista la sua prima promozione in Serie A.

La squadra di Giovanni Stroppa, dopo essere andata sotto di due gol, è riuscita a recuperare lo svantaggio, ha rischiato e alla fine è riuscita a centrare uno storico traguardo, mai raggiunto dal Monza in 110 anni di storia.

Dopo la vittoria per 2-1 conquistata al Brianteo nella gara di andata, i brianzoli sono riusciti a battere il Pisa anche nella gara di ritorno. Si è conclusa con il risultato di 4-3 la sfida dell'Arena Garibaldi tra la squadra di Stroppa e quella di Luca D'Angelo. L'epilogo è arrivato solo ai tempi supplementari, al termine di 90' minuti epici, tra sorpassi e contro sorpassi che hanno illuso e tenuto con il fiato sospeso entrambe le panchine, regalando emozioni incredibili.

Il Pisa sfrutta il fattore campo e parte subito forte riuscendo a imporsi sugli avversari alle primissime battute: al primo minuto di gioco la rete di Ernesto Torregrossa firma il vantaggio toscano, dopo appena otto minuti arriva il sigillo di Hjirtur Hermannsson. La squadra di Stroppa accusa il colpo e subisce il pressing del Pisa per i primi 20 minuti di gioco, poi reagisce e rientra in partita grazie al gol di Jose Machín. Il primo tempo si chiude sul 2-1 in favore dei toscani, poi, dopo un avvio più moderato alla ripresa, arrivano i cambi per entrambe le squadre, con D'Angelo che fa spazio a Lucca e Mastinu al posto di Torregrossa e Siega. Al 72' Stroppa richiama Ciurria in panchina e fa entrare Gytkjær, a segno nella gara di andata.

Proprio il danese, al 79', sigla il gol del 2-2. Il testa a testa continua con il Pisa che risponde al 90' con la rete di Giuseppe Mastinu, che manda la gara ai supplementari in virtù della parità di punti con cui le due squadre hanno chiuso la stagione regolare. Al 96' il Monza rimette un piede in Serie A grazie alla rete di Luca Marrone, che firma il 3-3. Il Pisa stavolta non reagisce e la squadra di Stroppa trova il gol decisivo con Gytkjær, l'uomo del destino, che mette fine ai giochi regalando al Monza la Serie A.

Articoli Correlati Serie A

Serie A: Iniziano i primi movimenti di mercato

Serie A: Resoconto di fine anno. Milan da incorniciare. Napoli, si poteva fare di più?

Serie A: La Roma ha vinto la Conference League e scritto un pezzo di storia

Serie A: Conquistata la salvezza, la Salernitana vuole blindare la massima serie

Il percorso del Pisa

La squadra di D'Angelo ha disputato un'ottima stagione, che avrebbe potuto concludersi con la conquista dell'ottava promozione in massima serie della sua storia. Il Pisa ha chiuso il campionato al terzo posto a 67 punti, a pari punti con il Monza, battendo la squadra di Stroppa per ben due volte con lo stesso risultato nei due incontri stagionali (2-1). Nella finale d'andata, però, la squadra toscana ha subìto per buona parte della gara il gioco dei brianzoli, riuscendo solo negli ultimi minuti, grazie al gol di Berra, a regalarsi un'altra chance per giocarsi il tutto per tutto al ritorno. Per la squadra di D'Angelo, però, non è arrivato l'epilogo sperato. C'è grande rammarico in casa Pisa, che al termine di un campionato disputato ad altissimi livelli, non è riuscito a raggiungere il traguardo, ma mister D'Angelo è soddisfatto del percorso della sua squadra, che ha lottato fino alla fine: "Noi al 90' la partita l'abbiamo vinta, ai supplementari può succedere di tutto".

Il percorso del Monza

Durante tutta la stagione regolare è andato inscena un avvincente testa a testa tra Monza e Pisa, che si sono anche avvicendate al comando della classifica prima di concludere il campionato a pari punti. Anche la sfida d'andata del Brianteo non era riuscita a rompere l'equilibrio e ancora una volta il verdetto finale era stato rimandato all'ultima gara, quella che ha regalato ai brianzoli la gioia della promozione.

In 40 partecipazioni alla Serie B il Monza era l'unica squadra a non essere mai riuscita ad essere promossa in massima serie. Smaltita la delusione dell'anno precedente, nella stagione appena trascorsa i brianzoli hanno lottato per conquistare una promozione diretta che non è arrivata. La squadra di Stroppa, però, ci ha creduto fino alla fine e non ha mai mollato. C'era fiducia ed entusiasmo nell'ambiente e la speranza era più viva che mai dopo la vittoria conquistata nella finale di andata. Al Monza mancava l'ultimo sforzo per realizzare il sogno. Stroppa è estremamente soddisfatto del lavoro della sua squadra: "Non era facile, soprattutto quest'anno dove c'erano squadre talmente competitive che questa era una A2. Merito ai ragazzi che hanno finito in crescendo". 

Ora il Monza vuole aprire un nuovo ciclo

E ora il Monza è pronto ad aprire un nuovo ciclo. Il club biancorosso vuole iniziare la sua nuova avventura nel modo giusto e sta già iniziando a pianificare un mercato importante ed ambizioso. La promozione in Serie A si deve sicuramente alle ottime intuizioni della dirigenza del Monza, oltre al gran lavoro di Stroppa che, reduce dall'avventura amara in Serie A con il Crotone, è riuscito a riscattarsi conquistando la terza promozione della sua carriera dopo quelle ottenute proprio con la squadra calabrese nel 2021 e con il Foggia, con il quale è passato dalla Serie C alla cadetteria nel 2017. E ora, partendo da alcune certezze, tra cui proprio il tecnico di Mulazzano, il Monza ambisce a conquistare nuovi traguardi apprestandosi ad essere tra i club più attivi delle prossime finestre di mercato.

Scommesse Calcio

Effettuando l'accesso, continuando a utilizzare o a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo da parte nostra di alcuni tipi di cookie per migliorare il servizio offerto. bet365 utilizza esclusivamente cookie atti a garantire un uso ottimale del sito e non quelli che potrebbero interferire con la tua privacy. Per ulteriori informazioni sul nostro utilizzo dei cookie o su come poterli disattivare o gestirne l'uso, puoi consultare la nostra Informativa sui cookie.
ll gioco è vietato ai minori, può creare dipendenza patologica e disturbi da gioco d’azzardo. Probabilità di vincita
Il sito www.bet365.it è gestito da Hillside (New Media Malta) Plc, Office 1/2373, Level G, Quantum House, 75 Abate Rigord Street, Ta’ Xbiex XBX 1120, Malta. Codice Fiscale n° 97765070152, Concessione n° 15253.
© 2001-2022 bet365. Tutti i diritti riservati.
bet365 utilizza cookie
Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie.
Gestisci cookie
Accetta
Cookie di prestazione
I cookie di prestazione migliorano l'esperienza dell'utente attraverso la raccolta anonima delle preferenze. Vengono utilizzati internamente per fornire statistiche complessive sugli utenti che visitano i nostri siti web.
Accetta
Cookie essenziali
Alcuni cookie sono necessari al funzionamento del sito e non possono essere disattivati. Tra questi:
Gestione della sessione
Gestiscono le informazioni della sessione e consentono agli utenti di navigare il sito.
Funzionalità
Contengono delle informazioni che ci permettono di memorizzare le preferenze salvate dall'utente, per es. la lingua, le tipologie di elenco, le impostazioni dei media. Sono inoltre utilizzati per agevolare l'esperienza dell'utente, per esempio evitando che visualizzi lo stesso messaggio due volte.
Prevenzione frodi
Contengono delle informazioni che ci aiutano a bloccare l'uso fraudolento del sito.
Monitoraggio
Contengono informazioni su come gli utenti sono arrivati sul sito. È per noi necessario registrare questo dato, in modo tale da retribuire equamente i nostri affiliati.