Serie A: Movimenti di mercato in casa Milan e Inter

04 giugno 2022 09:55:05 CET

Casa Milan: Svolta nei piani alti rossoneri, Jerry Cardinale ha firmato. Redbird diventerà proprietario del 70% del Milan. La società statunitense ha effettuato un investimento di un miliardo e trecento milioni di euro, subentrando così a fondo Elliott che era subentrato nel 2018 e che comunque rimarrà capitale azionario di minoranza. Una nuova era rossonera pronta a partire, Redbird ha già esperienza nel mondo dello sport e ci si attende la prosecuzione della visione di Elliott, con investimenti sostenibili, profili dalla grande prospettiva e crescita graduale ma costante della competitività della rosa.

Il fondo raccoglie le redini di un club che nell'ultimo periodo, si è risollevato ampiamente dalla crisi degli scorsi anni, riuscendo addirittura a laurearsi campione d'Italia. Il primo passo sarà sicuramente cercare di trattenere, non che sia difficile visto l'amore che li lega al club gli artefici principali di questo Milan, Maldini (volto e anima) e Massara. I due uomini del mercato rossonero non hanno ancora rinnovato il loro contratto in attesa che si muovesse qualcosa nell'ambito proprietà, mentre il prolungamento dei due sembra pura formalità. Più complesso sarà sicuramente il progetto legato allo stadio, nei giorni scorsi Jerry Cardinale ha visitato l'area di Sesto San Giovanni, dove in futuro dovrebbe ergersi il nuovo stadio del Milan, prima di cominciare a muoversi in vista del futuro però è tempo di godersi questo fantastico presente.

Casa Inter: È stato Beppe Marotta a svelare i piani dei nerazzurri, da Paulo Dybala al sogno Lukaku. Non era un segreto e adesso lo è ancora di meno, “Dibala e l'Inter sono molto vicini”, le parole di Marotta lasciano poco spazio all’interpretazione, i nerazzurri si sono mossi con largo anticipo sull'argentino e lo hanno bloccato da tempo bruciando qualsiasi tipo di concorrenza. La joya ha già detto sì ma bisogna aspettare perché i nodi da sciogliere sono soprattutto sul mercato in uscita. Gli ingaggi pesanti di Vidal e soprattutto di Alexis Sanchez dovranno essere in qualche modo smaltiti al più presto e la partenza del numero sette, sarà la chiave per poter rifare il look dell'attacco. Prima le cessioni dunque e poi tutto il resto, a partire da Dybala sì ma con i fari accesi sulla questione Lukaku, il belga ha deciso di spingere e provare il tutto per tutto per tornare sui suoi passi e riprendersi l'Inter. L'operazione resta molto complicata, è previsto un altro incontro nelle prossime ore tra il suo legale di fiducia e la società nerazzurra per cercare di capire quante possibilità effettive ci sono di intavolare una trattativa con il Chelsea e di concluderla entro fine giugno per non perdere i vantaggi del decreto crescita. Difficile ipotizzare l'Inter con Dybala e Lukaku più probabile invece che le arrivi solo uno per poter affiancare Lautaro Martinez, a meno di una clamorosa e al momento improbabile partenza del toro. Il tris pesante invece che comprenderebbe tutti e tre in rosa, resta al momento utopia, un sogno impossibile di mezza estate anche se nel mercato mai dire mai.

Articoli Correlati Serie A

Serie A: Pogba dice addio al Manchester United, Juve sempre piu vicina

Serie A: Il Monza batte il Pisa e conquista la sua prima promozione in massima serie

Serie A: Iniziano i primi movimenti di mercato

Serie A: Resoconto di fine anno. Milan da incorniciare. Napoli, si poteva fare di più?

Nonostante si sia detto disponibile anche a ridursi l'ingaggio per tornare a Milano, attenzione però alla concorrenza. Il destino di Romelu Lukaku è ad oggi più che mai incerto, sono tante le squadre che vorrebbero puntare su di lui, per farlo tornare al più presto quel giocatore che tanto bene aveva fatto dalle parti di San Siro.
La lente di ingrandimento va puntata sul Bayern Monaco che, dopo le parole d'addio di Robert Lewandowski, ha bisogno di un centravanti che possa reggere il peso dell'attacco. I tedeschi vorrebbero proporre al giocatore un contratto triennale e partono sicuramente favoriti sull'Inter a livello di disponibilità economica, consapevoli di poter sborsare di più rispetto al team di viale della Liberazione. L'intento dei bavaresi è ora quello di portare avanti i contatti con il diretto interessato, così da comprendere se ci sono tutte le carte in regola per poter portare il calciatore in Germania.
Con la partenza di Ivan Perisic, l'Inter vorrà sostituire la casella lasciata libera dal croato, dove si dà per scontato che il titolare nel ruolo sarà Robin Gosens e per cui oggi ha un profilo che certamente da tenere in considerazione per quanto riguarda l'Inter. L'alternativa paradossalmente non gioca sulla sinistra ma si muove bene sulla destra, stiamo parlando di Bellanova, che è stato appena riscattato dal Cagliari e che ovviamente non andrà in serie B con i sardi. Ha diversi estimatori in Italia ma l'Inter potrebbe utilizzare l’esterno e utilizzarlo come alternativa a destra e spostare Darmian sulla corsia di sinistra come alternativa.

Anche Federico Bernardeschi è stato proposto sia al Napoli che all'Inter, libero da ogni vincolo contrattuale con la Juventus. Chiaramente chi si occupa del suo futuro ha fatto presente questo tipo di possibilità tanto all'Inter quanto al Napoli, che stanno valutando a livello di costi, la fattibilità dell’operazione. A livello tattico ovviamente gli interessi ad averlo a disposizione per l'Inter sarebbe totale, perché potrebbe fare essere l’alternativa sia a Gosens e volendo anche quella Calhanoglu. Si perchè bisogna ricordare che Federico Bernardeschi inizia il suo percorso professionale facendo ruolo diverso, non quello certo dell'esterno e quindi può si potrebbe fare affidamento anche su di lui.

Scommesse Calcio

Effettuando l'accesso, continuando a utilizzare o a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo da parte nostra di alcuni tipi di cookie per migliorare il servizio offerto. bet365 utilizza esclusivamente cookie atti a garantire un uso ottimale del sito e non quelli che potrebbero interferire con la tua privacy. Per ulteriori informazioni sul nostro utilizzo dei cookie o su come poterli disattivare o gestirne l'uso, puoi consultare la nostra Informativa sui cookie.
ll gioco è vietato ai minori, può creare dipendenza patologica e disturbi da gioco d’azzardo. Probabilità di vincita
Il sito www.bet365.it è gestito da Hillside (New Media Malta) Plc, Office 1/2373, Level G, Quantum House, 75 Abate Rigord Street, Ta’ Xbiex XBX 1120, Malta. Codice Fiscale n° 97765070152, Concessione n° 15253.
© 2001-2022 bet365. Tutti i diritti riservati.
bet365 utilizza cookie
Usiamo cookie per garantire un servizio migliore e più personalizzato. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Informativa sui Cookie.
Gestisci cookie
Accetta
Cookie di prestazione
I cookie di prestazione migliorano l'esperienza dell'utente attraverso la raccolta anonima delle preferenze. Vengono utilizzati internamente per fornire statistiche complessive sugli utenti che visitano i nostri siti web.
Accetta
Cookie essenziali
Alcuni cookie sono necessari al funzionamento del sito e non possono essere disattivati. Tra questi:
Gestione della sessione
Gestiscono le informazioni della sessione e consentono agli utenti di navigare il sito.
Funzionalità
Contengono delle informazioni che ci permettono di memorizzare le preferenze salvate dall'utente, per es. la lingua, le tipologie di elenco, le impostazioni dei media. Sono inoltre utilizzati per agevolare l'esperienza dell'utente, per esempio evitando che visualizzi lo stesso messaggio due volte.
Prevenzione frodi
Contengono delle informazioni che ci aiutano a bloccare l'uso fraudolento del sito.
Monitoraggio
Contengono informazioni su come gli utenti sono arrivati sul sito. È per noi necessario registrare questo dato, in modo tale da retribuire equamente i nostri affiliati.